Newsletter Viaggi Tribali:

Il clima in Uganda


L’Uganda ha un clima gradevolissimo e per la sua posizione e cavallo dell’equatore ha temperature senza grandi variazioni durante tutto il corso dell’anno. Anche l’enorme bacino d’acqua costituito dal Lago Vittoria contribuisce a mitigare le escursioni delle temperature. I periodi più consigliati sono tra dicembre e febbraio e da giugno a settembre, i mesi più asciutti dell’anno. Durante la stagione delle piogge (da marzo a maggio) alcune strade possono diventare difficilmente percorribili anche con mezzi a quattro ruote motrici e fare lunghi percorsi di trekking in montagna (sul Rwenzori o il Mt. Elgon per esempio) o i gorilla trekking può risultare molto più disagevole per il terreno fangoso e scivoloso e per la necessità di ripararsi con mantelle ed impermeabili. Acquazzoni pomeridiani possono essere frequenti anche durante alcuni periodi della stagione asciutta (tra novembre e dicembre), ma solitamente si tratta di precipitazioni di breve durata che rinfrescano e abbattono la polvere. Per gli amanti della fotografia e delle riprese video, durante la stagione delle piogge si possono avere colori più intensi sia del cielo che della vegetazione, con strepitose visioni in cui il verde ed il rosso della terra sono sovrastati da cieli di un blu difficilmente visibile alle nostre latitudini.

 

L'Uganda gode di un clima di tipo tropicale con temperature che difficilmente superano i 29 gradi.

 

Sono presenti due stagioni delle piogge, la prima in marzo-aprile e la seconda in ottobre-novembre.

 

La stagione secca è tra dicembre e febbraio e tra giugno e agosto.

 

I periodi migliori per visitare l'Uganda sono da dicembre a febbraio e da metà giugno a metà agosto.